Siti bitcoin libero


siti bitcoin libero

Ad esempio nel caso di una storica truffa che, da qualche settimana, i criminali del Web hanno rilanciato: il finto ricatto via email, con richiesta di pagamento in bitcoin. Detta in una sola parola è phishingallo stato puro: vengono inviate migliaia di email sperando che qualcuno abbocchi.

siti bitcoin libero

La struttura della truffa è abbastanza semplice: una email in cui il truffatore ci dice che ha infettato il nostro computer o smartphone con un trojanun virus per spiarci, che ha accesso alla webcam. Tramite la webcam ci ha spiati mentre ci masturbiamo davanti ad un video porno. Questa truffa, di solito, viene tentata con due diversi messaggi in italiano o in inglese.

siti bitcoin libero

Lets get directly to the point. Not one person has paid me siti bitcoin libero check about you.

siti bitcoin libero

When you were viewing videos, your browser started out operating as a RDP having a key logger which provided me with accessibility to your display and web cam. Ti stai chiedendo come?

Amazon pensa ai pagamenti in Bitcoin e assume un esperto

Sei stato infettato da un malware mentre visitavi un sito web per adulti. Come evitare il furto di identità e di password online Entrambi i messaggi sono dei bluff, quindi, ma hanno in comune una cosa: qualcuno è entrato in possesso di sufficienti nostri dati personali per tentare di truffarci.

siti bitcoin libero

E questo, anche se la truffa è finta, non è una buona cosa. Quando è il caso di rivolgersi alla Polizia Postale In pochi, rarissimi, casi la truffa non è un bluff e i criminali sono riusciti veramente a raccogliere del materiale che potrebbe danneggiarci. Se il materiale inviato in allegato alla email è effettivamente problematico, allora la cosa migliore è rivolgersi alla Polizia Postale : non si tratta di un attacco di phishing di massa, ma di un lavoro mirato finalizzato a fare danno proprio a noi.

siti bitcoin libero